Cose belle random, diario bolscevico

Diario Bolscevico 1- Quelli che vivono in treno

C'è un popolo misterioso e quasi invisibile che si aggira per le strade ferrate italiane. Sono quelli che vivono in treno. Non è facile notarli, o distinguerli dal resto della massa. A conti fatti, mi sono accorta della loro esistenza perché da qualche tempo ho iniziato a vivere in treno pure io. Attenzione, non si… Continue reading Diario Bolscevico 1- Quelli che vivono in treno

diario bolscevico

Diario bolscevico 0, ovvero nuove storie per un nuovo formato.

Miei cari bolscevichi, rieccomi, e questa volta con un nuovo formato. Nel corso delle lunghe peripezie informatiche che hanno contraddistinto l'avventura de Il Troubadour , durante la fase Medium, avevo creato un piccolo formato che nelle sue intenzioni iniziali doveva essere quotidiano ed aggirarsi sulle 501 parole (the 501-ers, era il suo nome). Siccome sono… Continue reading Diario bolscevico 0, ovvero nuove storie per un nuovo formato.

Cose belle random, Rock and rolla

Firenze Rocks, ovvero Not In This Lifetime

Spoiler brutto: non ci saranno foto dei nostri eroi, perché per una serie di disgraziate circostanze e del fato cinico e baro siamo finite dietro il mixer. Avevo intenzione di scrivere questo post parecchio prima. Poi, come spesso accade su questo blog ( e spero che vi siate abituati, ormai, o  che almeno non mi… Continue reading Firenze Rocks, ovvero Not In This Lifetime

Cose belle random

DamNation. E tu da che lato stai?

C'è una guerra tra i ricchi e i poveri, ed è appena cominciata. Leonard Cohen. E continua: C'è una guerra tra l'uomo e la donna, c'è una guerra tra quelli che dicono che c'è una guerra e quelli che dicono che non c'è . C'è una guerra tra quelli di sinistra e quelli di destra,… Continue reading DamNation. E tu da che lato stai?