Senza categoria

Traduzione e distacco dalla realtà

Quei lunghi giorni passati con chi non esiste

Tradurre, o revisionare una traduzione che esiste già, è un processo infinito e dai tratti artigianali. Se lo si vuole fare bene, è richiesto nel proprio carattere una certa percentuale di maniacalità, e di capacità di ossessionarsi su particolari (solo) apparentemente insignificanti.

Tradurre, o scrivere, è molto simile a dipingere un affresco o a comporre un mosaico: ogni minuscolo pezzettino richiede cura amorevole e intensa, perché andrà a brillare in un grande complesso.

Potremmo forse immaginare il tessuto di un testo come la coda di un grande uccello colorato: noi vediamo il complesso cromatico globale, ma per creare quel caleidoscopio è indispensabile ogni singola penna, ogni singola, minuscola, sfumatura.

Tradurre richiede anche una gran quantità di tempo passata a contatto con persone che non esistono nella “nostra” realtà, ma a cui noi dobbiamo dare voce in una lingua che non è la loro.

Siamo interpreti di persone che senza di noi sarebbero mute, e che non hanno da noi alcuna difesa. Non possono alzare la voce o difendersi se le abbiamo interpretate male.

Traducendo si vedono molto più da vicino le pulegge e gli ingranaggi che muovono la narrazione; i personaggi diventano parte del nostro cuore, perché per poterli tradurre dobbiamo prima capirli, imparare a farci amicizia.

Diventano quasi nostre creature, nostri figli adottivi. E quando il lavoro finisce e siamo costretti a lasciarli andare, lo facciamo sempre con un po’ di apprensione.

Verranno capiti dal mondo esterno? Verranno criticati? Noi conosciamo tutte le loro debolezze, ma anche tutte le loro virtù.

Non possiamo essere lì, a proteggerli per sempre. Ma nel nostro cuore rimarrà un posto per loro.


Cose che non sono mai accadute è un progetto di brevi storie quotidiane che si ispira alla letteratura gonza.

Per rimanere informati su nuovi progetti, articoli, letture e avventure varie, iscrivetevi alla mia newsletter settimanale:

http://eepurl.com/cqXHcP

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.