Cose belle random, diario bolscevico

Diario Bolscevico 1- Quelli che vivono in treno

C'è un popolo misterioso e quasi invisibile che si aggira per le strade ferrate italiane. Sono quelli che vivono in treno. Non è facile notarli, o distinguerli dal resto della massa. A conti fatti, mi sono accorta della loro esistenza perché da qualche tempo ho iniziato a vivere in treno pure io. Attenzione, non si… Continue reading Diario Bolscevico 1- Quelli che vivono in treno

diario bolscevico

Diario bolscevico 0, ovvero nuove storie per un nuovo formato.

Miei cari bolscevichi, rieccomi, e questa volta con un nuovo formato. Nel corso delle lunghe peripezie informatiche che hanno contraddistinto l'avventura de Il Troubadour , durante la fase Medium, avevo creato un piccolo formato che nelle sue intenzioni iniziali doveva essere quotidiano ed aggirarsi sulle 501 parole (the 501-ers, era il suo nome). Siccome sono… Continue reading Diario bolscevico 0, ovvero nuove storie per un nuovo formato.

Libri ed editoria, Recensioni

Daniele Titta. La notte comincia piano

Bolscevichi! Sono tornata! So che vi stavate chiedendo se fossi stata inghiottita in un buco pluridimensionale (o pluritemporale? Forse preferisco il secondo, preferire viaggiare nel tempo che nelle dimensioni). Photo by Greg Rakozy Niente di tutto ciò: sono stata stesa da un micidiale mix di pigrizia e impegni istituzionali. Ma alla fine sono tornata. Daniele… Continue reading Daniele Titta. La notte comincia piano